Laboratorio Teatrale a Pistoia – di Caterina Savasta

Eccoci in questa fine 2017 a dare inizio ai nuovi appuntamenti del laboratorio teatrale “È tempo di teatro.”
Che cosa faremo insieme? Attività numerose e diverse.
Per fare teatro bisogna innanzitutto leggere i testi o scriverne di propri. Io adoro scrivere e anche leggere. E mi piace farlo con gli altri, perché la letteratura in solitudine non fa per me, anche se sono stata una scrittrice-lettrice solitaria per molti, troppi anni. Chi vorrà scrivere potrà farlo! Non scriveremo insieme, almeno non subito, ma potremo interpretare insieme degli scritti, perché no?photo_2017-11-15_22-25-05
Sia che si tratti di leggere che di scrivere proveremo a farlo con consapevolezza. Leggendo ci soffermeremo con calma sulle singole parole, sulle frasi, sui periodi e sull’intero testo, cercando di capire il messaggio dell’autore, i significati che ha voluto esprimere, cosa hanno significato nel tempo che ha vissuto e cosa significano per ciascuno di noi oggi.
Ogni testo va letto attentamente, studiato, meditato e poi recitato. Nella recitazione la parola scritta diventa voce, sguardo, corpo, movimento, stare nel palco insieme con gli altri, lasciarsi illuminare dalla luce o restare in ombra, indossare un costume, far vivere una maschera.
La parola del testo e la recitazione diventano messaggio, trasmissione al pubblico, comunicazione, offerta di sé, creazione di una situazione che influirà la vita degli attori e degli spettatori, che farà riflettere e indurrà a fare delle scelte.
Faremo degli esercizi perché il testo possa diventare voce, gesto, azione, movimento, espressione. A volte esprimerci, interpretare un ruolo o più semplicemente parlare in pubblico, può metterci in difficoltà. Perché succede? Per un blocco, per timidezza o perché crediamo che quel personaggio non abbia niente a che fare con noi, quindi lavoriamo a poco a poco, gradualmente, per liberarci da questi ostacoli e raggiungere l’obbiettivo prefissato. 942848_10206650500514085_909778642308748277_n
Faremo degli esercizi di attenzione e concentrazione per essere presenti, vuoti di noi stessi e di tutto ciò che non è il nostro personaggio, per diventare lui o lei; ripeteremo le stesse battute e gli stessi movimenti, insieme, anche a casa, allo specchio, finché il personaggio nascerà in noi, per vivere poi in noi stessi libero e comodo, vivo e vero, espressivo, capace di comunicare, di trasmettere pensieri, emozioni ed ideali a tutto il pubblico, dagli spettatori in platea fino a quelli del loggione. Gli esercizi ci aiuteranno a stare in silenzio, concentrati, sereni, a sentirci sicuri di ricordare tutto e pieni di voglia di recitare, di fare le cose insieme agli altri, di mostrare ai nostri amici che cosa siamo capaci di fare… e perché no, anche a chi non ci conosce, che siamo in grado di superare le paure e gli ostacoli eventuali, per fare ancora arte, per fare rivivere, come da sempre l’uomo ha fatto, la magia di un sipario che si apre, la bellezza di un gruppo di attori che trasmettono in pienezza dei messaggi carichi di valori e di poesia.photo_2017-11-15_22-25-27

Giovedì 14 dicembre alle ore 21.15 vi aspettiamo nella sede pistoiese (Piazza dello Spirito Santo,1) per iniziare una nuova avventura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...